,

Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte di Mark Haddon

Christopher Boone, una notte, mentre esce in giardino in una delle sue consuete passeggiate notturne trova il cadavere di Wellington, il cane della vicina di casa e da quel momento non riesce più a darsi pace.

Christopher ha 15 anni e soffre della sindrome di Aspenger, una forma particolare di autismo. Il suo rapporto col mondo e con le persone è problematico. Detesta molte cose, come per esempio il giallo e il marrone, che i mobili di casa vengano spostati o che lo si tocchi. In compenso adora la matematica, l’astronomia e i romanzi gialli. Ed è grazie a questa sua ultima passione che, ispirandosi al suo beniamino Sherlock Holmes, non solo si lancia in un’investigazione senza precedenti, ma decide anche di scrivere un libro basato sulla sua investigazione.
Christopher però non sa che la sua indagine lo porterà a scoprire segreti e cose che mai avrebbe immaginato, cose che farà fatica a comprendere e cose che lo porteranno ad addentrarsi nel mondo caotico e rumoroso degli altri.

Un libro divertente,  una detective story avvincente che spiega in modo tenero le difficoltà di chi è affetto da questa sindrome che molti non conoscono.

Trovi Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte, qui all Messaggerie Sarde a 12 euro.