Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve di Jonas Jonasson

Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve di Jonas Jonasson 

Quando pensi di non avere tanto tempo puoi permetterti certe libertà”

“Quando pensi di non avere tanto tempo puoi permetterti certe libertà”Allan Karlsson vive in una casa di riposo, e nel giorno del suo compleanno, esattamente il centesimo, decide di scappare. E lo fa vestito di tutto punto e con le pantofole, saltando dalla finestra della sua stanza e infischiandosene della gran festa organizzata in suo onore, con annesse autorità presenti.

Non ha un piano, e neppure un bagaglio: solo una gran voglia di combinarne una delle sue. La prima cosa che fa è quella di dirigersi alla stazione e salire sul primo mezzo che trova. Qui inizia il suo piano per sfuggire a quella megera della direttrice della casa di riposo, ancora ignara della sua malefatta.

L’avventuira di Allan inizia quando si imbatte in un giovane dalla corporatura esile, i capelli lunghi, biondi e unti,la barba incolta e un giubbotto di jeans con la scritta “Never Again” sulla schiena. Questo losco figuro, in un momento di estrema impellenza fisiologica, chiede al “vecchiaccio” di dare un’occhiata alla sua valigia, troppo ingombrate per essere trascinata con sé alla toilette.
Allan accetta e il tizio losco sparisce in bagno. Ma il primo autobus che Allan vuole prendere per scappare sta
 partendo. Quindi, semplicemente senza riflettere, si alza, prende la valigia, sperando che vi siano contenuti dei vestiti da sfruttare, e sale sull’autobus.

Allan non sa che quella valigia è strapiena di soldi e che il tizio losco coi capelli lunghi è un delinquente di una nota organizzazione.

Una lettura davvero divertente, scorrevole e fantasiosa. Il protagonista di questo libro incarna i sogni si ognuno di noi, determinato a non lasciarsi scappare le occasioni della vita.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *