a cura di Cristina Manca

Amo molto questo libro: conoscerlo e leggerlo è stato per me una vera esperienza. Al pari di “Se questo è un uomo” in “Cigni selvatici” si viene a conoscenza di una drammatica realtà storica riportata direttamente da chi l’ha vissuta. Jung Chang ci racconta la vita di tre donne, sua nonna, sua madre e lei stessa, e della Cina del XX secolo, con garbo e partecipazione anche quando i fatti sono terribili. Il risultato di questa lettura è, a mio avviso, un cambiamento di opinione su preconcetti o stereotipi sui nostri fratelli cinesi, che proprio in questo periodo stiamo scoprendo vicini e solidali. Il contenuto di Cigni selvatici ci spiega le molte motivazioni che hanno per esserlo.